Zafferana Etnea: James Taylor Quartet e la Mike Stern Band.

Il primo dei due appuntamenti della rassegna, previsto per il 10 luglio, vedrà protagonisti i James Taylor Quartet nella loro unica tappa italiana.
Il gruppo, formatosi sulle ceneri dei Prisoners, debuttò nel 1985 con una cover in chiave acid-jazz e funk del celebre brano di Herbie Hancock, “Blow-Up”. Fu un successo travolgente che spinse la band inglese a pubblicare un anno dopo l’album di debutto, “Mission Impossibile”, una raccolta di cover in versione funk di sigle di telefilm degli anni ’60 (Mission Impossible, Goldfinger, Mrs Robinson, ecc). Tra gli anni ’80 e ’90 la reputazione del gruppo crebbe grazie alla rivisitazione in chiave “hammondistica” di “The Theme”, sigla del celebre telefilm Starsky and Hutch.
Nel 1988 i JTQ composero la colonna sonora del film Austin Powers. Tra le collaborazioni degne di nota quelle con Tom Jones, The Pogues, Tina Turner e U2.
La band, formata dal leader James Taylor, all’organo Hammond B3, dal chitarrista Chris Bestwick, dal bassista Gary Crockett e dal batterista Neil Robinson, darà vita ad una miscela esplosiva di Soul, Funk, Jazz, Spy Movies, R’n’B e Psycho Beat. Per definire il sound dei James Taylor Quartet i critici musicali furono costretti a coniare il nuovo genere Acid Jazz e il gruppo ne divenne e ne è tuttora la voce più autorevole a livello mondiale.
Gli appassionati del jazz non potranno perdere l’appuntamento del 24 luglio quando di scena sarà uno dei più grandi chitarristi della storia musicale moderna, Mike Stern che con la sua band si esibirà a Zafferana Etnea nell’unica tappa del 2007 in Sicilia. Il suo nome è legato ad artisti del calibro di Pat Metheny, Billy Cobham ma soprattutto di Miles Davis con il quale a partire dal 1981 incide tre dischi. Due anni dopo compie un tour con il grande bassista Jaco Pastorius. Il 1986 è l’anno del debutto discografico, “Upside Downside”, che vede la partecipazione di alcuni grandi musicisti con cui Stern ha già collaborato (David Sanborn, Jaco Pastorius, Bob Berg, Mitch Forman, Dave Weckl, ecc.). La prestigiosa rivista Guitar Player lo nomina nel 1993 miglior chitarrista jazz dell’anno. Dagli anni ’90 la sua prolifica attività discografica, che spazia dal jazz classico alla fusion, gli valgono tre nomination ai prestigiosi Grammy Awards. Sul palco dell’Anfiteatro “Falcone-Borsellino” il grande chitarrista americano si esibirà con una formazione di altissimo livello: l’affermato sassofonista Bob Franceschini, il leggendario bassista Anthony Jackson (a lui si deve il merito di avere tra i primi dato voce alle potenzialità del basso elettrico a sei corde e ad aver preso parte attiva nella progettazione del Ken Smith/Jackson, strumento che ha portato grande fortuna all’ottimo John Patitucci) e Dave Weckl, uno dei più rispettati ed affermati batteristi della scena mondiale. La prestigiosa rivista Modern Drummer lo ha incluso tra i 25 migliori batteristi di tutti i tempi.
I biglietti sono già in prevendita presso il circuito BoxOffice in via G. Leopardi a Catania.

Biglietti: James Taylor Quartet 14 euro
Mike Stern Band 18 euro
Box Office: tel. 095 – 7225340
www.ctbox.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *