Il popolo Siciliano: le origini

Vespri Siciliani - Pietro III d'Aragona sbarca in Sicilia

LE ORIGINI DEL POPOLO SICILIANO Avventure, Idee e Ricorsi di Donne e Uomini attraverso secoli e luoghi di Cecilia Marchese La storia del Popolo Siciliano è lunga e complessa. Cercare di ricostruirla integralmente e in ogni suo dettaglio è un’impresa oggi impossibile, com’è vero che riesce assai difficile perfino ricostruire con esattezza quanto avviene attualmente intorno a noi nel mondo e di cui i mass media ci offrono un’immagine distorta dalle propagande ideologiche. Tuttavia, la disponibilità di materiali e documenti cospicui ed eterogenei, dai reperti archeologici agli studi di linguistica, dalle ricerche dei genetisti alle indagini sul simbolismo di miti…

Leggi tutto

I Siculi

Antichi popoli della Sicilia

Dei Siculi sappiamo che si stanziarono nella parte orientale dell’isola, ma ci sono pareri discordanti sulla data del loro arrivo e sulla loro provenienza. Secondo Dionigi di Alicarnasso, riportando il parere di Ellanico di Mitilene, giunsero in Sicilia sul finire del XIII sec. a.C. e spinsero i Sicani nella parte occidentale dell’isola, ma secondo Diodoro si trattò di una fuga per le frequenti eruzioni dell’Etna. Tucidide sostiene invece che provenivano dal Lazio e passarono in Sicilia nel 1035 a.C. perché cacciati dagli Opici, ma recenti scoperte archeologiche ci suggeriscono che la sola popolazione diorigine italica trasferitasi nell’ isola fu quella degli Ausoni i quali,…

Leggi tutto

Proverbi Siciliani

proverbi siciliani

Antichi Proverbi Siciliani Ecco una raccolta dei più famosi proverbi siciliani con la traduzione in italiano – Antichi Proverbi e Detti della Sicilia. A casa, senza a fimmina, ‘mpuvirisci. La casa, senza la donna, impoverisce. A facci ca non è vista, è disidirata. Volto non visto, è più desiderato. A fimmina ca havi russuri, attira chiù d’i ricchizzi. La donna attira più col suo pudore, che colle sue ricchezze. A fimmina è comu a iatta: prima t’accarizza e si ‘ngugna, ma quannu si marita nesci l’ugna! La donna è come la gatta: prima t’accarezza e si avvicina ma quando si…

Leggi tutto