HOME | CULTURA | CUCINA | TURISMO | CITTA'| CARTOLINE
SiciliaIn: dentro la Sicilia, cuore del Mediterraneo - ARTE CULTURA e TURISMO
 Centuripe - Arte e Musei
BORGO CARCACI
Posto a nord – est è del territorio comunale, ai margini del fiume Simeto, costituisce un importante occasione di intervento ancor più per l’importanza storico – artistico del sito. L’intervento si inserisce nel progetto di creazione di un parco a livello intercomunale, che si propone come elemento quadro per lo scopo prefissato. Costeggiando il fiume Simeto in corrispondenza del ponte Maccarrone, si avvicina verso Troina, si può ammirare il ponte – acquedotto, costruito nel sec.XVIII dal principe di Biscari, che fu considerato come una delle meraviglie della Sicilia. Poco oltre si arriva al borgo con il castello e la chiesa ma più avanti abbiamo il cosiddetto ponte dei Saraceni, ovvero ponte grande. Questo realizzato intorno al 1100, questo ponte forse ad unica luce ed in pietra lavica, è oggi con due archi, quello centrale più grande, a sesto acuto e con intercalaredi pietra bianca e nera. Carcaci se ne contavano 24, che ci fa supporre non molto superiore alle 200 unità. Nel 1747- 48 si può conoscere con esattezza la somma degli abitanti il numero 154. Nel 1798 gli abitanti erano saliti a 251 ma discesero quasi subito e nel 1844 erano soltanto 114. Il patrimonio del comune di Carcaci fu costituito dal Duca Vincenzo Paternò Castello nel 1735. Già a quell’ epoca il borgo, nella sua attuale configurazione urbanistica estiva.

CHIESA MADRE
Dalle notizie raccolte sembra che la chiesa madre di Centuripe dell’ Immacolata Concezione, sia stata progettata intorno ai primi decenni del XVII secolo e aperta al culto verso il 1728. Tuttavia la facciata è stata ultimata solo nel XIX secolo, grazie al progetto di un architetto centuripino, Vincenzo Caruso. Risale, infatti, al 1808 la definitiva costruzione del campanile e la relativa deposizione della campana maggiore, fatta a Tortorici e delle altre due campane laterali deposte solo pochi anni dopo. Altre due più piccole fuse da una campana più grande, furono poste nel 1905, una delle due è priva di data. Nel 1747, sotto il pontificato di Papa Benedetto XIV, la chiesa venne elevata al rango di Collegiata.

Centuripe - Museo CivicoMUSEO CIVICO
Il museo presenta materiale archeologico rinvenuto sul territorio, che permette di ricostruire la storia della città dalla preistoria al medioevo. Molti sono i reperti provenienti dalla antica città di Centuripe, tra i quali emergono splendide urne cinerarie, vasi policromi, statue in terracotta del III e II sec. a.C. e diversi crateri. Di grande effetto la sala centrale con le grandi statue in marmo rinvenute nell'edificio degli Augustali di età imperiale. Le ricostruzioni (plastici e disegni)degli edifici e dell'area, aiutano a contestualizzare gli elementi esposti. In un altro edificio, sempre parte del museo civico, è ospitata la "Collezione di antropologia culturale".

Via del Santo Crocifisso, 2 Tel. 093573079
 
 
 
indietro l'arte e i musei continua