HOME | CULTURA | CUCINA | TURISMO | CITTA'| CARTOLINE
SiciliaIn: dentro la Sicilia, cuore del Mediterraneo - ARTE CULTURA e TURISMO
 Belpasso - Arte e Musei
Chiesa Madre Collegiata Chiesa Madre Collegiata
Opera dell'architetto G.Bellia (XVIII secolo), dedicata all'Immacolata con campanile, portale e scalea in pietra lavica. Tra le opere artistiche in essa conservate: un Crocifisso ligneo del secolo Xv di autore ignoto; le tele cinquecentesche provenienti dalla distrutta Malpasso, gli affreschi della volta eseguiti d F. Barone e la cameretta del tesoro di S. Lucia, patrona del paese, dove si custodiscono le reliquie della Santa in un artistico scrigno d'argento cesellato ed il simulacro (sec. XVI). Altre opere, esposte solo per le ricorrenze, sono: il fercolo di S. Lucia, opera dell'argenteria siciliana del '700, il gruppo statuario della Sacra Famiglia, il telone dalla Crocifissione, detto "'a tila" del pittore Zenone Lavagna (sec. XIX). Di grande interesse č la campana grande o "campanone", fusa nel 1815, pesante pių di 30 tonnellate,' tra le pių grandi d'Italia.

Basilica S.Maria dell'Alto
Chiesa S. Antonio di Padova


Risalente sec. XVIII era la chiesa dei Padri Riformati di S. Francesco. Da ammirare il portale in pietra lavica, finissimo esempio di barocco settecentesco, l'altare ligneo, la sagrestia, gli affreschi della volta eseguiti da Alessandro Vasta, i simulacri dell'Immacolata e di S. Antonio di Padova, le tele di Comes e di Zacco. Del chiostro č rimasta parte del cortile e del colonnato.


Teatro ComunaleTeatro Comunale

Dedicato al belpassese Nino Martoglio, fondatore del teatro siciliano moderno. Recentemente ristrutturato, ha la capienza di circa 500 posti. Le linee architettoniche della sua facciata si rifanno allo stile liberty, tipico dell'epoca di costruzione. Sul suo palcoscenico si esibiscono i molteplici gruppi locali e vengono ospitati importanti personaggi, attori e compagnie di rilevanza nazionale.


Roccia di Belpasso Roccia di Belpasso
Nel grande spiazzo sterrato, si erge una cappella a cupola che racchiude la roccia sulla quale il giovane Rosario Toscano asserisce di aver visto la Madonna e di aver ricevuto da Ella dei messaggi. L'area è caratterizzata dalla colata lavica del 1669 che ricoprì Malpasso e Guardia spingendosi sino al mare. Percorrendo un sentiero a sud della roccia si giunge ad una grande grotta di scorrimento lavico facilmente accessibile.
indietro l'arte e i musei continua