HOME | CULTURA | CUCINA | TURISMO | CITTA'| CARTOLINE
SiciliaIn: dentro la Sicilia, cuore del Mediterraneo - ARTE CULTURA e TURISMO
 Butera - Arte e Musei
Il Castello Il Castello
E' stato nei secoli scorsi obiettivo di conquista da parte degli invasori di Sicilia. Originariamente costituito da quattro o cinque torri agli angoli di un'area fortificata. Che fosse inespugnabile lo sperimentò a proprie spese Ruggero il Normanno che dovette assediarlo per 26 anni prima di conquistarlo. Il castello esisteva già nell'854. All'interno della rocca vi era un vasto cortile, con stalle e magazzini ed una cisterna ovale all'esterno. Importante è una delle torri, con sale ricche di sculture fra queste un'aquila a due teste, con catena e spada sguainata, stemma dei signori dell'epoca. Dalla rocca inserita tra le antiche costruzioni che chiudono l'attuale Piazza Castello, si affaccia una bifora; sotto un magnifico sedile di pietra.

Il Castello di FalconaraIl Castello di Falconara
Costruito nel secolo XIV probabilmente su di un precedente edificio normanno, è un caratteristico modello di fortezza medievale, con fossati, ponte levatoio, più ordini di mura merlate, bastioni, torrioni angolari, torri avanzate, spalti sporgenti ed al centro il mastio principale. Nel 1392 Re Martino I lo concesse ad Ugone Santapau e, poi, nel 1800, fu acquistato dai Chiamonte Bordonaro. La splendida posizione, il magnifico palmeto che lo circonda fanno del Castello di Falconara meta ambita di turisti e villeggianti.

La Chiesa di San Tommaso Apostolo(Chiesa Madre)La Chiesa di San Tommaso Apostolo(Chiesa Madre)
La Chiesa è a croce latina, con cupola e tetto a volta: misura mq.150 circa. La principale Chiesa di Butera allora era San Giovanni Battista, mentre prima era Santa Maria del Castello. Nel 1315 ad opera di Fra Tommaso Buttiglieri, buterese, le vennero donati: il capo di Santa Sofia e quello di Sant'Orsola il braccio di San Mauro, S. Callisto, alcune ossa di S. Anastasio, una bibbia antica scritta in carattere gallicano su carta pecorina. L'epigrafe ancora si può leggere; il marmo è stato collocato sulla parete della Chiesa entrando in sacrestia. Abbiamo anche una lapide in memoria. Nel 1500 la Chiesa di San Tommaso fu scelta come parrocchia.

indietro l'arte e i musei continua