HOME | CULTURA | CUCINA | TURISMO | CITTA'| CARTOLINE
SiciliaIn: dentro la Sicilia, cuore del Mediterraneo - ARTE CULTURA e TURISMO
Villafranca Sicula

Villafranca Sicula con i suoi 2.000 abitanti, č uno dei centri pių piccoli della provincia di Agrigento. Dista al capoluogo 63 chitometri ed e posto a 375 metri sul livello del mare, sulla collina litoranea lambita dal Vallone di Mortilla, presso la stretta della valle dalla quale il fiume Sosio esce con il nome di Verdura. Č accertato storicamente che, al tempo della dominazione normanna, il territorio su cui oggi sorge il paese di Villafranca Sicula rientrava nella giurisdizione dell'Archimandrita di Messina, come viene attestato da un diploma del Conte Ruggero. Fu lo stesso sovrano normanno a concederlo all'Archimandrita, assieme al casale di Racaldfal (oggi Raffadali). Nel XV secolo il feudo appartenne alla famiglia Peralta ed Alliata. Fu Antonio Alliata a costruire sul territorio, nel 1499, un borgo che venne denominato Villafranca, nome del proprio titoto nobiliare. I primi a stabilirvisi furono alcune famiglie operaie della vicina Salaparuta, che lavoravano alle dipendenze di Antonio Alliata. Venne costruito un castello che purtroppo č stato distrutto dal terremoto del gennaio 1968, cosė come la bella Chiesa Madre a struttura cinquecentesca. Oggi rimane dell'antico paese solo la Chiesa di San Giovanni ad unica navata e la cui facciata presenta un portale elegante con colonne tortili. Il paese vive soprattutto dei proventi dell'agricoltura e della zootecnia, ma si tratta di redditi modesti. Anche le rimesse dei tanti emigranti sono piuttosto scorse, nel complesso.