HOME | CULTURA | CUCINA | TURISMO | CITTA'| CARTOLINE
SiciliaIn: dentro la Sicilia, cuore del Mediterraneo - ARTE CULTURA e TURISMO
Montevago

Le Terme

Fondato nel 636 da Don Rutilio Xirotta, fu proprio la bellezza del luogo che ne ispirò il nome. Sviluppatosi originariamente attorno ad un preesistente Castello ed all'antica chiesetta di San Domenico, Patrono della comunità, il paese crebbe e si sviluppò sino al 1968, seguendo gli antichi canoni architettonici tipicamente mediterranei. Se diamo un'occhiata al territorio comunale, lo vediamo essenzialmente indirizzato ad un'agricoltura moderna, che favoreggia la viticoltura, la coltura delle olive da quale si ricava un buonissimo olio ed il ficodindia. Anche il settore zootecnico, soprattutto la pastorizia, trova un suo spazio, se pur ridotto, nella economia locale, ritrovando linfa nella recente creazione di una nuova razza ovina, denominata appunto Pecora del Belice, frutto di attenti e felici incroci, che si è in breve imposta all'attenzione dei tecnici e degli addetti al settore. Dalle produzioni lattero-casearie della zona, derivano oltre al tipico Pecorino, commercializzato sia fresco, sotto il nome di Tuma, che stagionato, anche le ricotte, tanto fresche che stagionate e salate. Altro prodotto tipico, è la Vastedda del Belice, formaggio semicotto fatto col latte di pecora, dalla tipica forma piatta e schiacciata, e dal sapore ineguagliabile.Accanto alle produzioni agricole, contribuiscono all'economia locale tanto l'attività edilizia, connessa alla ricostruzione del paese, che quella estrattiva e di trasformazione derivante da alcune grandi cave di pietra del territorio. Per il visitatore che giunge a Montevago, vuoi per una breve sosta di poche ore, vuoi per trascorrere un rilassante periodo di vacanza, lungo o breve che sia, molte le occasioni per partecipare ed usufruire delle opportunità di svago che il paese ed il territorio offrono.