HOME | CULTURA | CUCINA | TURISMO | CITTA'| CARTOLINE
SiciliaIn: dentro la Sicilia, cuore del Mediterraneo - ARTE CULTURA e TURISMO

LA LEGGENDA DEL CAVALLO SENZA TESTA
La Catania del 700 ci presenta una leggenda davvero affascinante,quella del cavallo senza testa.Questa leggenda è ambientata nella bellissima Via Crociferi;in questa via i numerosi nobili che vi abitavano nel 700,e che vi tenevano i loro notturni conciliaboli o per intrighi amorosi o per cospirazioni private,e quindi non volevano essere notati,e tanto meno riconosciuti,fecero spargere la voce che di notte vagasse un cavallo senza testa,e perciò nessuno vi si avventurava una volta calate le tenebre.Soltanto un coraggioso giovane scommise con i suoi amici che ci sarebbe andato nel cuore della notte,e come prova di questo, avrebbe piantato un grosso chiodo sotto l’Arco delle monache Benedettine,che la tradizione vuole costruito in una sola notte nel 1704.Gli amici accettarono la scommessa;e l’ardimentoso giovane,munito di scala,del grosso chiodo e del martello,si recò a mezzanotte sotto l’arco delle monache,e vi piantò il chiodo (ancora se ne vede il buco);ma,nell’eccitazione non si accorse di avere attaccato anche un lembo del suo mantello al muro;sicché quando volle scendere dalla scala,si sentì afferrato a una mano invisibile;il giovane cedette allora di essere stato afferrato dal cavallo senza testa,e ci rimase secco.Aveva vinto la scommessa:ma la leggenda del cavallo ebbe una clamorosa conferma,e nessuno si azzardò più di passare di notte per Via Crociferi.