Catania, Phoenix Sister Cities

Una visita di lavoro da lungo desiderata, cosi’ sentita e dovuta che tutto il comitato ha lavorato a lungo sui dettagli che dovevano essere toccati e rivisti per motivi sopravvenuti dell’ultimo minuto. Alla fine, il momento tanto atteso arriva: per sei giorni interi, respiriamo e viviamo la Citta’ di Catania! Io stesso, Presidente della Commissione per il Gemellaggio fra le due citta’ e natio di Acireale,  mancavo da oltre un anno, ed i miei compagni di viaggio, Mr Gerrard, Mr Widener e Mrs Loker, da qualche anno in piu’, ma sembrava un’eternita’.

 

I meeting istituzionali cominciano presso l’Assessorato alla Cultura. L’assessore Maimone, collaborato da uno staff efficiente e cortese, ci da il benvenuto nella “Citta’ dell’Elefante” e si scambiano idee, progetti, punti di vista e concrete realizzazioni per i mesi a venire.

Usciamo dal meeting durato un’ora e mezza estasiati dall’accoglienza e dall’atmosfera ricca di progetti concreti. “Chi comincia bene”, come si dice, “e’ a meta’ dell’opera!”

 

Il Teatro Massimo Vincenzo Bellini, maestoso sulla piazza omonima, fa da sfondo al nutrito numero di incontri che seguono. Fra i nostri piani, la conoscenza della vita del grande genio catanese e la sua diffusione, in America, attraverso una rappresentazione teatrale.

Altri incontri hanno come obiettivo individuare mostre permanenti che illustrino l’arte particolare espressa dal mondo teatrale e da altre forme d’arte come I Pupi Siciliani. Le possibilita’ si estendono e le idee si concretizzano in piani di lavoro ben organizzati.

Alla fine di questi meeting, abbiamo cosi’ tanto da riportare alla nostra organizzazione a Phoenix che siamo increduli.

 

Sul piano educazionale, il comitato ha individuato come progetti primari quelli che hanno come obiettivo i giovani, in particolar modo le scuole superiori e il mondo dell’Universita’. E’, infatti, un nostro obiettivo incrementare le opportunita’ che possono sorgere attraverso scambi concordati tra istituzioni scolastiche italiane e americane, dando ai giovani di entrambe le citta’ una chance unica di approfondimento culturale e di vissuto personale nei due continenti. Gli incontri programmati prevedono anche un meeting con il magnifico Rettore, come con i presidi delle facolta’ di Ingegneria e di Medicina. Incontriamo, inoltre, anche alcuni insegnanti di scuola pubblica e professionisti linguisti di scuole private che sono desiderosi di collaborare, per fare di questo progetto una costante nell’apprendimento dell’inglese per gli studenti catanesi e lo studio dell’italiano e della nostra cultura per i giovani americani.

 

Durante i sei intensissimi giorni, incontriamo anche alcuni esponenti di un volontariato molto raro, quello della rete, in modo particolare abbiamo il piacere di incontrare Salvo Vazzana, fondatore di www.etnavalley.com e di www.cataniaperte.com Le nostre idee cominciano ad avere uno spessore di certezza, di fattibilita’. Noi desideriamo far parte di quel flusso informativo necessario per poter far massa e fare una differenza. Salvo e’ in sintonia, capisce le nostre intenzioni, approva.

 

Dulcis in fundo, incontriamo i dirigenti della Camera di Commercio, esprimendo la volonta’ di poter fare da cerniera per incrementare le comunicazioni tra organizzazioni situate nella citta’ di Phoenix e imprenditori privati/aziende pubbliche nati e sviluppatisi a Catania.

C’e’ volonta’, lo si sente dal tono della conversazione, e alla fine della visita ci si viene offerto di visitare il Palazzo di Citta’: che bellezza!

 

Tra i numerosi e ricchi progetti sopra esposti, quello dello scambio tra gli studenti, lo Youth Ambassador Student Exchange, e’ gia’ in corso: quattro studenti provenienti da Phoenix visiteranno la bella Catania il prossimo 9 Giugno, e sino al 30 Giugno saranno ospiti di quattro famiglie di giovani studenti catanesi, che avranno il piacere, a loro volta, di visitare Phoenix dal 15 Luglio al 6 Agosto.

Il progetto Youth Ambassador Student Exchange  sara’ pilotato da una Scuola di Lingue catanese di tutto rispetto, www.tuttolingue.net. Cogliamo l’occasione per ringraziarne i presidenti e per brindare ad una collaborazione eccellente che, durante questa recente visita, ha solo mosso i primi passi verso un successo sempre piu’ solido e duraturo, in diversi settori.

 

L’invito alla partecipazione entusiasta a questi ambiziosi progetti economici e culturali e’ aperto a tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *