Catania mostra internazionale Agata Arte

AGATARTE a cura di Francesco Gallo
Chiesa di San Giuseppe al Duomo via Vittorio Emanuele 217 Catania 
Dal 2 al 23 febbraio 2007
 
COMUNICATO STAMPA
 
Fede, arte e cultura, nella solidarietà.
 
La galleria “Dietro le quinte” e l’associazione ONLUS “Agata donna per le donne” hanno organizzato a
Catania una mostra internazionale a scopo benefico di 50 opere realizzate da 50 artisti internazionali
con tema Sant’Agata.
La mostra si aprirà al pubblico con l’inaugurazione ufficiale dal titolo “Vernice” giorno 2 febbraio alle ore
19.00.
 
La conferenza stampa alla quale presenzierà il Presidente della Provincia Regionale di Catania l’On.
Raffaele Lombardo si terrà presso la sala giunta della Provincia Regionale di Catania giorno 29
Gennaio 2007 alle ore
 
 
Le 50 opere sono poste in vendita ed il ricavato sarà interamente devoluto all’associazione “Agata
donna per le donne” che opera a favore della ricerca sul tumore al seno, oltre ad attività di informazione
alle donne per la diagnosi precoce e la prevenzione, per favorire il reinserimento affettivo e sociale ed
ottenere la sensibilizzazione delle istituzioni e dell’opinione pubblica.
 
L’aspetto artistico della manifestazione, curata dal prof. Francesco Gallo docente presso l’Accademia di
Belle Arti di Napoli ed organizzata dalla galleria “Dietro le quinte”, si poggia sul contributo gratuito di 50
artisti internazionali che hanno fornito un’opera, che si ispira a Sant’Agata, che è realizzata su un identico
supporto per ciascun artista, una tavola di dimensione modulare 60×60 cm.
In occasione della festa di Sant’Agata si vuole ricordare la Santa soprattutto come protettrice della donna
che allatta e del seno, in memoria del suo martirio che quella parte del corpo orribilmente mutilò; anche per
questo motivo la Santuzza catanese è venerata in tutto il mondo. 
La manifestazione vuole coniugare la fede alla cultura, mediante una gara di solidarietà tra gli appassionati
d’arte italiani.
L’evento
 
La Galleria d’arte Dietro le quinte grazie alla volontà creativa e all’impegno imprenditoriale della gallerista
Daniela Arionte in collaborazione con l’associazione Agata donna per le donne Onlus la cui presidente è la
dott.ssa Sara Pettinato, Chirurgo Senologo, organizzano la manifestazione “Agata Arte”, mostra d’arte a
scopo benefico che avrà inizio giorno 2 Febbraio 2007 per concludersi giorno 23 Febbraio 2007, presso la
Chiesa di S. Giuseppe al Duomo di via Vittorio Emanuele 217, Catania.  
L’evento sarà aperto al pubblico proprio durante il periodo delle celebrazioni agatine, assicurando una
forte presenza di pubblico, saranno altresì presenti i 50 artisti sopra citati, critici d’arte, studenti e artisti,
media locali e nazionali, galleristi, personalità istituzionali e politiche.
 La conferenza stampa alla quale presenzierà il Presidente della Provincia Regionale di Catania
l’On. Raffaele Lombardo si terrà presso la sala giunta della Provincia Regionale di Catania giorno 29
Gennaio 2007 alle ore
 
Gli Artisti
 
Interverranno  50 artisti di chiara fama internazionale
 che interpreteranno artisticamente il tema
“Agata”, metteranno a disposizione dell’associazione Agata donna per le donne Onlus le loro opere.
Queste ultime saranno vendute ad un prezzo minimo rispetto alle quotazioni di mercato permettendo
così di devolvere l’intero ricavato della vendita delle opere al supporto della finalità sociale dell’associazione.
Questi i nomi degli artisti
: Albero Abate; Daniele Alonge; Guido Baragli; Angelo Barone; Alessandro
Bazan; Giuseppe Bertolino; Tano Brancato; Antonio Brancato; Andrea Caruso; Arturo Casanova; Girolamo
Ciulla; Dario Colombo; Leterio Consiglio; Liborio Curione; Leonardo Cumbo; Prisco De Vivo; Vittorio
d’Augusta; Juan Esperanza; Antonio Freiles; Enzo Federici; Giovanni Frangi; Raimondo Galeano; Rosario
Genovese; Lillo Giuliana ;Attilio Giordano; Grelo; Enzo Indaco; Michele Lambo; Alfonso Leto; Marco Lodola;
Giorgio Lupatelli; Piero Maniscalco; Silvio Marchese; Alfred Milot; Nino Mustica; Alì Nassredin; Nallbani;
Sergio PAusig; Pino Pinelli; Franco Politano; Antonio Pugliese; Giovanni Rizzoli; Croce Taravella; Eric
Turroni; Leonardo Santoli; Cetti Scuto; Turi Simeti; Franco Spena; Sandra Virlinzi; Nicola Zappalà.
 
Lo scopo sociale e l’associazione Agata Donna per le donne Onlus
 
Il ricavato sarà destinato all’acquisto della strumentazione per la mammografia da inserire in un’unità
mobile per lo screening preventivo del tumore al seno. L’impegno sociale dell’associazione Agata donna  per
le donne si lega concettualmente al martirio della Santa Patrona di Catania nell’aiuto alle donne affette da
tumore al seno che subiscono, oltre al degrado fisico dovuto alla malattia, la deturpazione di uno degli
aspetti cardine della propria femminilità. L'Associazione "AGATA DONNA PER LE DONNE" che da due
anni persegue l'obiettivo del miglioramento dell'informazione per la prevenzione e la diagnosi del tumore al
seno, nasce nel gennaio 2006 per volontà della Dott.ssa Sara Pettinato, Chirurgo Senologo presso l'U.O. di
Senologia di Nesima. 
L’Associazione si pone l'obiettivo di sensibilizzare le istituzioni e affrontare i problemi relativi al tumore al
seno, dalla prevenzione alle terapie, dalla riabilitazione al reinserimento affettivo e sociale, dalla formazione
del personale medico alla ricerca scientifica e dalle informazioni alle donne alla sensibilizzazione
dell'opinione pubblica. Si è notato infatti che nel sud Italia si ha la maggior concentrazione di percentuale di
casi di mortalità su circa 35.000 nuovi casi di malattia ogni anno, che possono essere guariti se diagnosticati
precocemente.
 
Patrocini e sponsor
 
Diversi soggetti pubblici e privati hanno aderito supportando e/o co-finanziando il nostro progetto a
dimostrazione del valore sociale, artistico e religioso: Gruppo Ambiente s.r.l. sponsor ufficiale della galleria
d’arte Dietro le quinte; la Gruppoambiente srl che grazie alla volontà e alla politica di Responsabilità
sociale d’impresa del suo amministratore unico Francesco Nicolosi Fazio, destina circa il tre per cento del
suo fatturato in attività culturali, poche migliaia di euro in tutto, che però si spera siano di esempio per altri
imprenditori. (sponsor ufficiale), Provincia Regionale di Catania,  Print & Sign, Museo Diocesano di Catania,
Accademia di Belle Arti di Catania, Polisplend s.r.l.; Katane Palace Hotel.  
La galleria d’arte Dietro le Quinte
  In nomen homen ……… 
 
  Dietro le quinte, il nome della dinamica galleria d’arte catanese, racchiude già una idea dominante,
se non un vero e proprio destino: fare arte e cultura
. Ha sede a Catania in via Carcaci,19.
In quasi tutte le attività promosse e gestite dalla Galleria d’arte Dietro le quinte si possono riscontrare felici
contaminazioni con la poesia, con i libri e, perché no, anche con la moda.
 
  Diversi sono gli eventi promossi e realizzati con successo, tutti contenitore di un mix poliedrico di
arti: la mostra Poesia Visiva dove l’opera d’arte era essa stessa composta da parole e portava, oltre
all’immagine pittorica, un continuo riferimento all’espressione verbale; la Mostra di Sculture che restano in
perenne testimonianza all’interno del libro di poesie Vocabolario Siciliano di cui è autore il più grande poeta
siciliano vivente, Mario Grasso, libro che è stato anche ideato graficamente da Dietro le quinte, in copie
numerate e sigillate come veri e propri reperti storici; l’originalissima serie di mostre di artisti siciliani
denominata  Opera unica all’interno della quale dieci artisti concentravano in una sola opera la loro
produzione artistica, spazio di contaminazione dell’arte con altre forme espressive come la poesia.
Notevole successo ha riscontrato un’altra iniziativa realizzata all’interno della libreria Mondadori di Catania
grazie ad una serie di personali di pittura denominata Mond’Arte in cui giovani artisti hanno trovato uno
spazio opportuno per esporre le proprie opere, restando a contatto di gomito con i libri.
  La galleria d’arte ha saputo sposare il connubio tra arte, altre forme culturali ed imprenditoria
tramite la collaborazione con diversi imprenditori ha organizzato una notevole mostra di giovani artisti
all’interno di un vero e proprio tempio del consumismo, e cioè uno tra i più grandi centri commerciali in
Sicilia. Promuovere i giovani artisti, questo l’obiettivo della mostra Per bacco, con la presentazione di N°
14 opere con tema il vino, prodotte da altrettanti giovani anche questa mostra è stata presentata da uno
scritto poetico, questa volta in forma surreale-futurista.
 La galleria d’arte Dietro le quinte ormai gestisce con fantasia e sensibilità un’insieme di rapporti, di
competenze e di vedute (spesso contrastanti) che si moltiplicano nell’ambiente artistico nazionale; insomma
tutto l’impegno ed il lavoro della gallerista Daniela Arionte che, anche in questo aspetto, rappresenta un
riferimento importante per tanti artisti siciliani. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *