Catania: l’arte e i monumenti

Duomo di Catania

Duomo di Catania

Il Duomo di Catania
Dedicato a S.Agata, patrona della città, fu edificato dal conte Ruggero negli anni 1078-93 sui resti delle Terme Achilliane e ritatto una prima volta nel 1169 e poi dopo il terremoto del 1693. Il prospetto principale, recentemente restaurato, fu realizzato da G.B.Vaccarini tra il 1733 e il 1761 mentre il retro (visibile dal cortile dell’Arcivescovado) mantiene le strutture originare dalla struttura religiosa, tutta in pietra lavica a grossi blocchi.

Le terme Achilliane sotto il Duomo di Catania

Le terme Achilliane sotto il Duomo di Catania

Le terme Achilliane sotto il Duomo
Completamente nascosto alla vista, questo edificio, si estende fino alla parte sud di Piazza Duomo. Una porta che si apre sul lato destro della facciata della Chiesa consente di accedere ai grandi locali. La costruzione dell’edificio, dovrebbe risalire al III secolo d.C.

 

 

Castello Ursino di Catania

Castello Ursino di Catania

Castello Ursino
Completato nel 1250 per volere di Federico II di Svevia sopra un promontorio, all’epoca circondato dal mare, fu residenza dei reali aragonesi nel XV secolo.
E’ la sede del Museo Civico Comunale

 

 

 

Il Teatro Greco-Romano di Catania

Il Teatro Greco-Romano di Catania

Il Teatro Greco-Romano
Nella sua forma attuale, il teatro sembra risalire ai primi anni del II secolo d.C. Resti architettonici relativi ad almeno due fasi precedenti sono stati però identificati in varie zone del monumento ed assegnati al I secolo d.C. E’ probabile, inoltre che il teatro romano si sia sovrapposto ad un teatro greco di età classica

 

Anfiteatro Romano di Catania

Anfiteatro Romano di Catania

Anfiteatro Romano
Riportato alla luce dagli scavi del 1904, il grandioso impianto (l’intero complesso dal diametro di 123 e 105 m. era superato solo dal Colosseo) , risale al II sec.a.C. ed era capace di contenere 16.000 spettatori. Della struttura è visibile, da piazza Stesicoco, solo una parte, Tutto il resto è nascosto, quasi interamente, sotto le moderne costruzioni

Commenti chiusi